Monday, March 13, 2017

Miracles happening all around us: The River Road District Community of Eugene, OR is flourishing

Maria Teresa De Donato, Ph.D.,
Traditional Naturopath, Homeopath, Life Strategist, Author




Miracles happening all around us:


The River Road District Community of Eugene, OR is flourishing



It’s true: we are living in a quite challenging world. We have been witnessing the collapse of the monetary, financial and economic systems along with the trembling and sunset of our greatest democracies.  Millions of people have lost their jobs, their homes, and have been compelled to relocate to other countries; sometimes fleeing from their homeland and leaving behind all their belongings when not even their beloved ones for one reason or the other.

And yet, despite this quite devastating scenario, we have also been seeing plenty of miracles taking place in the world, all around us. Hundreds of millions have finally gone back to one major understanding of all times, hallmark of all ancient and native cultures and civilizations, that is, that we – humans, wildlife and environment – are strictly related and connected to each other. We aren’t but only one big family. We all come from the same Source and we all need each other. It’s not only a matter of pure survival. It’s a matter of live a Life worth to be called as such.

As consequence of this understanding, initiatives of all sorts are coming to life all aiming at helping individuals, when not even entire communities, to survive the inevitable crises we are all faced with, some way or the other. All these initiatives are based on the willingness, determination and joy of sharing, supporting and working together for the common good. One of these amazing initiatives is taking place right now in the River Road District of Eugene, Oregon where an initial project aiming at “working directly with mentally challenged kids in the form of teaching skills in a small bakery/restaurant” has notably extended to the point of including “support to community projects and gatherings, Elders’ food needs, and slow food development (urban gardens).” They now run also “a free lunch for Elders once a week and are planning a Community Garden to both support this project and create a place where kids and Elders can work together, share, learn, teach grow basic skills in urban gardening and permaculture.”

Michael Vasquez, a River Road District Community activist, organizer and foundraiser has summarized the mission of this project as follows:

“This program is a natural extension of activity that is happening in my neighborhood. We have connected to each other and formed a resource-sharing and Human relations that have just opened up into a larger inclusiveness. The focus of Reality Kitchen was initially to work with kids/people with mental challenges (reflected in their website), which began to extend to Elders and neighborhood “characters” and those in need of some kind of basic connection. The Elders’ Lunch was born from a Man who decidedly grew enough vegetables to support a large number of weekly meals...; Reality Kitchen owners stepped up and matched his efforts and the Elders’ Luncheon Was born from these people’s efforts. I was so inspired by this that I decided to carry it on as my dear friend needed to move along after 20 years of carrying this community support, a true community leader he is, and is now called to a new community to continue his work. So I am just trying to unify folks to carry on as I understand that it takes a community to support a community, thus my efforts to bring this to a Reality of sorts... .”

So now, you might all be kind of curious and wondering … “How has this community responded so far?”
And the answer is… “Wonderfully!” Everybody has been trying to help and fully support the whole project the best they could. A small used Greenhouse has been donated, which however still needs some TLC, new plastic for recovering, PVC, and some miscellaneous parts.  The Community has been blessed with enough volunteers of all ages and walks of life, all supporting the project and working together to make this dream come true.

In the meantime, the ongoing fundraising campaign aims at reaching at least $2,000 that will be needed for

-         Irrigation tape and fittings
-         Seed stock
-         Straw bales for raised beds (1st year garden, 2/3 of an acre)
-         Compost
-         Top soil
-         Greenhouse construction and parts

Whatever your ability and means…we are inviting you to join us in our efforts to make this Community’s dream a reality. If you live in the area, you will always be welcome to give the Community a helping hand. If you don’t or cannot physically join the many volunteers taking part to this project, please take into account the possibility to contribute to this great initiative through a donation. Whatever amount you are able to donate will be very much appreciated and help the project to keep moving forward.  It is also my hope that the “Idea”, though not a new one, will inspire folks to join together a create similar urban gardens, food forests and shared slow food neighborhood garden plots.

IMPORTANT!!! If you feel the need for more information, please get in touch with me at holistic.coaching.dedonato@gmail.com or contact directly Michael Vasquez at matohanska@gmail.com


Thank you in advance for your help, support, kindness and love.

Maria Teresa De Donato, Ph.D.

Miracoli stanno avvenendo tutt’intorno a noi: La Comunità del Distretto di River Road a Eugene, Oregon sta fiorendo


Dr.ssa Maria Teresa De Donato

Naturopata Tradizionale, Omeopata, Life Strategist, Autrice




Miracoli stanno avvenendo tutt’intorno a noi:

La Comunità del Distretto di River Road a Eugene, Oregon sta fiorendo






È vero: viviamo in una mondo pieno di sfide. Stiamo testimoniando il crollo dei sistemi monetario, finanziario ed economico oltre al tremare ed al tramonto delle più grandi democrazie. Milioni di persone hanno perso il lavoro, la casa, e sono state costrette a trasferirsi in altri Pesi; a volte a fuggire dalla loro Patria lasciandosi alle spalle, per una ragione o per l’altra, tutto ciò che avevano quando non addirittura le persone che amavano.

E tuttavia, malgrado questo devastante scenario, abbiamo anche visto tantissimi miracoli avvenire in tutto il mondo, tutt’intorno a noi. Centinaia di milioni di persone sono finalmente ritornate a comprendere una delle maggiori verità di tutti i tempi, segno distintivo di tutte le culture e le civiltà antiche e native, ossia, che noi – esseri umani, animali, ed ambiente – siamo strettamente legati e connessi l’uno all’altro. Non siamo che un’unica grande famiglia. Veniamo tutti dalla stessa Fonte e noi tutti abbiamo bisogno l’uno dell’altro. Non si tratta di semplice sopravvivenza. Si tratta di vivere una Vita degna di essere definita tale.

Il risultato di tale comprensione è che iniziative di ogni tipo stanno venendo alla luce, tutte finalizzate ad aiutare individui, quando non persino intere comunità, a sopravvivere alle inevitabili crisi che noi tutti, in un modo o nell’altro, stiamo affrontando. Tutte queste iniziative si basano sulla volontà, determinazione e la gioia di condividere, sostenere e collaborare per il bene comune. Una di queste straordinarie iniziative sta prendendo forma proprio ora ad Eugene, in Oregon, nel Distretto di River Road dove un programma che inizialmente mirava a “lavorare direttamente con i bambini mentalmente disabili sotto forma di insegnamento di competenze in un piccolo forno/ristorante” è cresciuto a tal punto da diventare un “supporto ai progetti di comunità e di incontri, al bisogno di cibo per Anziani e di sviluppo per il cibo lento (slow food) (giardini urbani).” Al momento conducono anche “un pranzo gratuito per Anziani una volta a settimana e stanno progettando un Giardino di Quartiere per sostenere sia questo progetto che la creazione di un’area dove i bambini e gli Anziani potranno lavorare insieme, condividere, imparare, ed insegnare i principi fondamentali del giardinaggio urbano e della permacultura.”

Michael Vasquez, Attivista della Comunità del Distretto di River Road, Organizzatore e Foundraiser ha sintetizzato così questo progetto:

 “Questo programma è un’estensione naturale dell’attività che sta avendo luogo nel mio vicinato. Ci siamo messi in contatto gli uni con gli altri ed abbiamo formato delle relazioni umane basate sulla condivisione delle risorse ed il tutto è continuato a crescere includendo un numero sempre più elevato di persone. Scopo del Reality Kitchen, inizialmente, era quello di lavorare con bambini/persone mentalmente disabili (come si vede dal loro sito web Realitykitchen.org), ed ha iniziato ad estendersi agli Anziani, ai “personaggi” del vicinato e a coloro che avevano bisogno di semplici contatti umani. Il Pranzo degli Anziani è nato grazie ad un Uomo che, con decisione, ha coltivato ortaggi per sostenere un gran numero di pasti settimanali….; i titolari di Reality Kitchen si sono fatti avanti ed hanno contribuito ai suoi sforzi e il Pranzo degli Anziani è nato grazie agli sforzi congiunti di queste persone. Sono stato talmente ispirato da tutto ciò che ho deciso di continuare io il suo lavoro dal momento che il mio caro amico ha dovuto trasferirsi dopo 20 anni di sostegno a questa comunità, quale vero leader di comunità, ed ora è stato chiamato da una nuova comunità affinché aiutasse anche loro con il suo lavoro. Io, quindi, sto semplicemente cercando di unire le persone perché continuino ad andare avanti in quanto capisco che ci vuole una comunità per sostenere una comunità; i miei sforzi sono finalizzati, quindi, a far sì che tutto ciò diventi  Realtà…”

Ora, dunque, voi tutti sarete curiosi e vi starete chiedendo… “Come ha risposto questa Comunità fino ad ora?”
E la risposta è…”Meravigliosamente!” Ognuno ha cercato di aiutare e sostenere completamente l’intero progetto come meglio ha potuto. Una piccola serra di seconda mano è stata donata, che tuttavia ancora necessita di riparazioni, di nuova plastica per la copertura, PVC, ed altre parti di vario genere. La Comunità è stata benedetta con un numero sufficiente di volontari di ogni età ed estrazione sociale, che sostengono tutti il progetto e lavorano tutti insieme perché questo sogno si avveri.

Nel frattempo, la campagna per la raccolta di fondi mira a raggiungere la cifra di almeno 2000 Dollari US che serviranno per

- Nastro di irrigazione e raccordi
- Ceppo
- Balle di paglia per letti rialzati (1° anno di giardino, 2/3 di un acro)
- Compost
- Terreno superiore
- Costruzione serre e loro parti

Qualunque sia la vostra abilità e la vostra possibilità finanziaria/economica/monetaria)… vi invitiamo ad unirvi a noi nel nostro sforzo di far sì che il sogno di questa Comunità possa diventare realtà. Se vivete in zona, siete sempre i benvenuti per dare un aiuto alla Comunità. Se non lo siete o se non siete in grado di unirvi fisicamente ai molti volontari che stanno partecipando al progetto, vi chiediamo per favore di prendere in considerazione la possibilità di contribuire a questa grande iniziativa con una donazione. Qualunque sia l’ammontare della cifra che potrete donare sarà sempre grandemente apprezzata ed aiuterà l’avanzata del progetto.  Spero anche che questa "Idea", malgrado non sia nuova, possa ispirare la gente ad unirsi per creare giardini urbani simili a questo, foreste di cibo ed orti per il cibo lento condivisibili dai vicini.


Per donazioni: https://www.gofundme.com/reality-kitchen-elders-garden/donate


IMPORTANTE!!! Se avete bisogno di maggiori informazioni, per favore scrivetemi all’indirizzo holistic.coaching.dedonato@gmail.com o contattate direttamente Michael Vasquez at matohanska@gmail.com

Grazie in anticipo per il vostro aiuto, sostegno, per la vostra gentilezza e per il vostro affetto.

Dr.ssa Maria Teresa De Donato