Wednesday, June 10, 2015

Metodologia olistica: Aromaterapia ed oli essenziali

Dott.ssa Maria Teresa De Donato

Naturopata Tradizionale, Consulente Olistica Nutrizione ed Erbalismo, Omeopata




L'aromaterapia, ossia lo “studio delle fragranze”, può essere definita quale uso di oli essenziali per la salute ed il benessere fisico ed emotivo. Benché questa tecnica sia conosciuta da secoli, solo in tempi relativamente recenti, la scienza (occidentale) ne ha riconosciuto la sua efficacia. L'impiego dell'aromaterapia risale, infatti, al tempo delle antiche civiltà quali quella cinese, indiana, egizia, greca e romana i cui popoli usavano oli essenziali in forma di cosmetici, profumi e farmaci, sia a scopo terapeutico che per motivi d'igiene nonché per rituali sia spirituali che religiosi.

Questa metodologia olistica usa componenti botanici e oli aromatici di piante, quali gli oli essenziali ed altri ingredienti aromatici aventi effetti benefici sul nostro umore e sul nostro benessere psicologico e fisico. Gli oli essenziali sono l'essenza di ogni specifica pianta. Possono essere identificati come la loro 'impronta'. Benché ognuno di essi serva ad uno specifico scopo a seconda delle proprietà intrinseche della pianta da cui ha origine, l'uso terapeutico di ogni olio può essere indotto grazie ad applicazione topica, massaggio, inalazione o immersione in acqua per stimolare la risposta specifica desiderata.

L'incenso, ad esempio viene usato da millenni dalla maggior parte delle culture e da tutte le maggiori religioni. Composto da piante aromatiche e da oli essenziali, viene bruciato prevalentemente nei rituali (religiosi) al fine di rilasciare il suo fumo profumato. Il fatto che culture diverse, situate in paesi lontani tra loro, come gli antichi Egizi, Indu, Cinesi, Giapponesi, Indiani, Ebrei e Romani, lo abbiano tutti usato ad un certo momento nelle loro cerimonie spirituali e/o religiose, evidenzia un aspetto importante: l'incenso da sempre è visto come l'elemento in grado di purificare non solo l'aria, gli ambienti e gli abiti, ma anche, e soprattutto, di ristabilire pace e purezza a livello mente-corpo-spirito oltre a equilibrio ed armonia tra l'individuo e la Divinità (chiamatelo pure Vita, Cosmo, Universo, Natura, Dio o come vi pare, a seconda della vostra personale preferenza o credenza). Non sorprende, perciò, che principali religioni quali la cattolica e la ortodossa, solo per citarne alcune, usino ancora oggi l'incenso nelle loro cerimonie.

L'impiego dell'aromaterapia e degli oli essenziali era, quindi, conosciuto anche nella tradizione giudaica e cristiana. Nel libro di Esodo (Bibbia, Antico Testamento), nel capitolo 30 troviamo riferimenti a miscugli di diverse erbe ed oli essenziali. Il primo a cui ci riferiamo era composto da mirra, cinnamomo aromatico (conosciuto in Italia anche come 'cannella'), canna aromatica, cassia, olio d'oliva e sarebbe servito da unguento, profumo e olio di santa unzione ed accompagnato dall'incenso bruciato. (Esodo 30:1, 23-27) Il secondo riferimento che troviamo, sempre nello stesso capitolo, cita un miscuglio di profumi, ossia stacte (un estratto di resina mirra o balsamo prodotto dall'albero) e conchiglia odorosa e galbano profumato e olibano puro. (Esodo 30:34-38)

La mirra, la prima ad essere citata nei versi di riferimento, è stata usata non solo nell'antico giudaismo, ma anche nella Medicina Tradizionale Cinese (chiamata dalla MTC Mo yao) e dalla medicina ayurvedica (da questa conosciuta come Daindhava). Le sue intrinseche proprietà fanno della mirra un antisettico, analgesico, astringente, ed espettorante. È aromatica, con un gusto amaro e piccante ed un effetto rinfrescante. È di grande beneficio in caso di problemi al cuore e circolatori, al fegato, al meridiano milza/pancreas e può facilitare la rimozione dall'utero di sangue stagnante. Secondo la MTC, la mirra aiuta anche in caso di problemi reumatici e artritici, amenorrea, dismenorrea, menopausa e tumori uterini.

Il cinnamomo (di cui anche la cassia ne è una tipologia) è considerato dalla MTC un'erba tonica Yang, ossia un tipo di erba da usare in caso di carenza o debolezza Yang. Nella MTC, la carenza Yang è caratterizzata da “dolore nella parte inferiore della schiena, impotenza, diarrea e debolezza alle quattro estremità.” (Tillotson, 2001, p. 70) Una ricerca cinese ha mostrato che anche il sistema endocrino può beneficiare dell'uso di erbe toniche Yang (p. 70)

La canna aromatica era conosciuta per le sue proprietà medicinali non solo dal giudaismo, ma anche da cinesi ed indiani. La canna aromatica si ritiene abbia proprietà sedative, lassative, diuretiche e carminative.

Dal greco Ippocrate, conosciuto come “il Padre della medicina”, che aveva l'abitudine di prescrivere profumi come terapie, al medico persiano Avicenna, che scoprì come distillare gli oli essenziali dai petali di rosa, l'aromaterapia si diffuse ampiamente sia nel mondo Orientale che in quello Occidentale come strumento per combattere qualunque tipo di malattia. Nel mondo Occidentale, dopo aver conosciuto un periodo buio relativamente breve, l'aromaterapia riemerse agli inizi del 20º secolo grazie al lavoro di medici e scienziati, tra cui il medico francese Dr. Jean Valnet, che iniziarono ad utilizzare oli essenziali nella loro pratica medica al fine di curare problemi “sia fisici sia psichiatrici.” (Bach & Stengler, 2004, pp. 651, 652) Oggi, dal ginepro alla lavanda, dal rosmarino alla rosa, solo per citare alcune tra le migliaia di erbe ed oli, l'aromaterapia e gli oli essenziali sono ampiamente usati in tutto il mondo come medicina sia alternativa sia complementare alla medicina convenzionale.


Importante: Le informazioni contenute nel presente articolo hanno solo scopo educativo e non sono da intendersi come parere medico. Qualunque sia la vostra situazione, consultate prima il vostro medico. Per saperne di più su come l'Aromaterapia possa aiutarvi e quale/i olio/i essenziale/i scegliere e/o integrare ad altre metodologie olistiche a seconda dei vostri bisogni personali, potete scrivere a info@dedoholistic.com . Potete anche dare uno sguardo a http://www.environmentalhealthanddesign-dedoholistic.com/products-2/aromatherapy-essential-oils/


Note:

Tillotson, A. K. (2001). The One Earth Herbal Sourcebook. Chapter 6: The Language of Herbs: Essential Concepte and Vocabulary. Understanding Yin, Yang and Qi. (p. 70). New York, NY: Kensington Publishing Corp.

Balch, J. F. (2004). Prescription for Natural Cures. Aromatherapy. (pp. 651, 652). Hoboken, NJ: Balch Enterprises, LLC and Strenglervision, Inc.